Come il blog può incidere sulle tue vendite

Come il blog può incidere sulle tue vendite

Condivisioni

Indiretta eppure concreta. E’ questa l’incidenza che il blog può avere sulle tue vendite. Fidati! Ma fidati anche quando ti dico che potrebbe pure rivelarsi uno strumento per te inutile. Dipende. Da cosa? E in che modo il blog può avere effetti positivi sulle vendite? Ti spiego tutto in questo post.

Prima delle parole, però, mi affido ai numeri, a questi numeri:

come vendere con il blog

Ti sarà già chiaro, dunque, perché anche il blog è uno strumento capace di determinare le tue vendite. Sì, ho detto determinare e sì, ho detto anche. Cosa vuol dire? Che, se integrato in modo coerente, efficace e con buon senso all’interno della tua strategia di marketing online ed offline, il blog può avere un’incindenza molto importante sulle tue vendite. Non fa miracoli, certo, ma in determinate condizioni funziona. Eccome, se funziona! Realisticamente, intendo.

Il blog non fa miracoli

Il blog è uno strumento centrale nelle strategie di personal branding o di corporate branding ed è oggi un’importante arma anche nelle tattiche di vendita. Più giù ti spiego perché. Ma prima devi sapere che, se vuoi ottimizzare l’efficacia e le potenzialità del blog al servizio del tuo business, devi tener presente che:

#1 Il blog da solo non funziona

Se non è supportato da una strategia di marketing globale, che integra online e offline, si affida a diversi mezzi e li mette tra loro in comunicazione in maniera coerente e coordinata, il blog vale molto poco. E’ l’insieme a funzionare, un insieme in cui ogni parte deve svolgere il suo compito con precisione, puntualità e passione.

Ti consiglio di leggere:

#2. Il blog necessita di strategia

Il blog senza strategia è un po’ come una cacio e pepe senza cacio e senza pepe. La strategia è il punto di partenza del blog: segna la strada da percorrere per giungere a destinazione e lascia accesso a nuove entrate, inedite uscite, cambi di marcia.

Ti consiglio di leggere:

#3. Il blog richiede cura e dedizione quotidiane

Vale sempre la pena di ripeterlo. Il Blogging è come l’arte di amare, una pratica che richiede attenzioni quotidiane, rispetto, voglia di mettersi in gioco, pazienza, passione e generosità. Già, perché il blog è un dono che tu fai ai tuoi lettori/clienti.

Ti consiglio di leggere:

#4. Il blog richiede conoscenza

Se vuoi che il tuo blog abbia effetti positivi sulle tue vendite devi aver conoscenza del blog come strumento di marketing e di comunicazione; del brand, dei suoi core values, della sua mission e dei suoi obiettivi; del target a cui si rivolge e ti rivolgi; del mercato e del settore di riferimento; del modo di operare dei competitors; delle strategie di branding, di vendita e di comunicazione del brand.

Nel post Scrivere bene per il Web? Questione di conoscenza ti suggerisco in che modo nel blog è possibile realizzare il magico incontro tra gli intenti del blogger (o del brand) e quelli del suo lettore (o del cliente).

Mantra buon Web Writer

 

#5. Il blog ha bisogno di consapevolezza

E’ la stessa conoscenza a determinare la consapevolezza di cui devi disporre prima di integrare il blog nella tua strategia di Web Marketing. Devi aver consapevolezza dell’utilità del blog, degli obiettivi che ti consente di raggiungere, delle possibilità che offre al tuo business, dei mezzi e delle risorse di cui necessita per rivelarsi effettivamente efficace.

Efficace, appunto. Ed ecco che torniamo al punto di partenza. Come può il blog incidere sulle tue vendite? Cosa può fare di concreto per il tuo business?

L’incidenza indiretta del blog sulle vendite

Indiretta eppure concreta. E’ questa l’incidenza che il blog può avere sulle tue vendite. In parte ho già affrontato la questione nel post Il blog nella tua strategia di Web Marketing: il sistema di macro e micro obiettivi, un articolo in cui ti suggerisco perché il tuo brand non può fare a meno del blog.

Qui riprendo l’argomento per farti notare degli aspetti correlati, che ti suggeriscono chiaramente perché e come il blog può agire positivamente sulle tue vendite.

#1. Il blog aumenta il traffico qualificato al tuo sito web e ti consente di intercettare nuovi clienti

Il punto è questo. Il traffico che il blog ti permette di intercettare è qualificato. Non solo, si tratta di persone che hanno esplicitamente manifestato un bisogno e che desiderano espressamente soddisfarlo.

Con l’avvento del Web, il processo decisionale dei consumatori è notevolmente cambiato. Prima di acquistare un prodotto o un servizio, il cliente si dedica alla ricerca di informazioni, legge le notizie che trova in Rete, consulta i forum di settore, si rivolge ai social network, visualizza video, chiede alle persone che conosce, si affida e si fida di chi riconosce come esperto in quel determinato settore (sì, i tanto discussi influencer). Ecco perché nel 2011 Jim Lecinski,Vice President, US Sales & Service di Google, teorizzò lo ZMOT, Zero Momento Of Truth, il Momento Zero della Verità, un momento inedito (rispetto al passato) nel processo decisionale e di acquisto, che consiste appunto nella ricerca in Rete di informazioni, notizie, esperienze, riscontri riguardanti il prodotto o il servizio che il consumatore vuole acquistare e che avviene prima dell’ingresso in negozio o, grazie a smartphone e tablet, mentre siamo negli shop fisici. E’ un momento cruciale, perché è quest’insieme di informazioni con cui entreremo in contatto nel Web che determinerà la nostra decisione: acquisto o lascio perdere? Mi fido o diffido?

ZMOT-Momento Zero della Verità nelle vendite

Capirai bene, dunque, come il blog, raccoglitore di informazioni utili per il tuo cliente, di notizie ufficiali riguardo il tuo brand, luogo in cui puoi dire la tua, mostrare e dimostrare le tue competenze, può diventare un tassello importantissimo nella decisione di acquisto dei tuoi potenziali clienti.

#2. Il blog accompagna il cliente verso l’acquisto (e anche dopo)

Il blog è una sorta di bacheca in cui puoi mettere a disposizione di clienti, di potenziali clienti e di persone interessate nuova conoscenza, informazioni di reale utilità, dimostrazioni pratiche di funzionamento del prodotto o del servizio, i vantaggi e le opportunità che offre e puoi fornire consigli per ottimizzarne l’impiego. Il tuo compito è sì quello di offrire la soluzione migliore relativamente al determinato problema che le persone manifestano, ma è anche quello di dimostrare concretamente sia come intendi risolverlo sia che intendi risolverlo nel miglior modo possibile. Ecco, in questo modo il blog, attraverso i suoi contenuti, può diventare un utilissimo strumento che accompagna i potenziali clienti verso l’acquisto.

Ti consiglio di leggere:

#3. Il blog come strumento di Customer Care

Lo sai, prenderti cura dei tuoi clienti è fondamentale per coccolarli, deliziarli, fidelizzarli e così invogliarli a nuovi acquisiti futuri. Il blog è uno strumento prezioso per accarezzare dolcemente il tuo cliente, fornirgli supporto, assistenza, consiglio, per dargli voce, ascoltare le sue esigenze, risolvere le sue difficoltà. Il blog ti permetterà di dimostrarti sempre attento alle sue necessità, di rispondere alle sue richieste, di crescere assieme a lui, così che potrai tenerlo legati a te nel presente e per il futuro.

Ti consiglio di leggere: Come parlare (efficacemente) con i tuoi lettori/clienti.

#4. Il blog può accompagnare lungo il percorso di acquisto

Un’ulteriore possibilità che il blog ti offre è quella di strutturare un post come un percorso che accompagna il cliente lungo il percorso d’acquisto, a partire dal momento in cui esprime un bisogno ed effettua una ricerca in Rete, passando per la descrizione dettagliata della soluzione che puoi offrirgli fino a giungere alla Call To Action finale, una chiamata all’azione che, se studiata in maniera strategica, può condurre il potenziale cliente a compiere l’azione che tu desideri (Acquisto? Ma potrebbe trattarsi anche dell’iscrizione alla newsletter, indispensabile strumento per restare in contatto con lui in futuro). Le Call To Action sono un invito all’azione difficile da ignorare.

Pensa poi a quei post che trattano un argomento pertinente al prodotto o al servizio che tu hai da offrire: oltre a dire la tua e a dimostrarti realmente esperto e capace, all’interno del post potrai disseminare espedienti narrativi e button o banner con Call To Action che possono rimandare ad un prodotto specifico del tuo e-commerce o alla pagina contatti per richiedere il tuo servizio.

Nel post Imparare a scrivere per il Web (in 4 fasi) ti spiego in che modo puoi scrivere un blog post intercettando il pubblico interessato e offrendo loro la risposta giusta.

#5. Il blog costruisce e consolida la tua brand reputation

Il blog è un accogliente ambiente in cui puoi costruire la tua brand reputation e così consolidare il tuo personal branding (o corporate branding). I contenuti che qui pubblichi ti permettono di affermare la tua autorevolezza e di essere percepito come esperto nel tuo settore, così che i tuoi potenziali clienti saranno stimolati a fidarsi di te e della tua offerta.

Il blog, inoltre, ti consente di donare qualcosa di utile ai tuoi clienti, che si sentiranno importanti e saranno invogliati a dimostrarti la loro gratitudine. In che modo? Facendo a loro volta qualcosa per te. Che si tratterà di un acquisto, un’iscrizione alla newsletter, una condivisione o un like sarai tu a stabilirlo con il racconto che sarai capace di intessere.

E a proposito di dono, prima di proseguire nella lettura, hai voglia di iscriverti alla mia newsletter? 🙂

Ti consiglio di leggere:

#6. Il blog ti permette di costruire una community

Altra fondamentale opportunità del blog è la possibilità di costruire una community attorno al tuo brand, un network di persone unite da un legame forte, interessate a condividere, a comunicare, a interagire, ad aiutarsi tra di loro e a diventare ambasciatori (gratuiti) del tuo brand.

La relazione che potrai instaurare con i lettori del tuo blog è per te una preziosa fonte di guadagno. Ti basti bensare che:

  • Rob Yanker, partner della McKisey&Company, ha stimato che acquisire un nuovo cliente costa dalle 5 alle 10 volte di più che mantenerne uno già conquistato;
  • sempre Rob Yanker ha calcolato che recuperare un cliente passato alla concorrenza perché insoddisfatto dal nostro pordotto o servizio costa dalle 50 alle 100 volte di più che impegnarsi con azioni concrete per mantenerlo;
  • l’80% del fatturato proviene da clienti già acquisiti.

Mi sembra chiaro, dunque. Stabilire relazioni forti e durature, fondate su un legame di affetto, di stima e di rispetto, equivale per te ad un guadagno. E il blog, con la sua capacità di abbattare barriere e distanze, di unire nel dialogo, di stimolare il confronto e la comunicazione, è lo strumento ideale per piantare il seme della relazione, far spuntare il germoglio e poi far crescere e curare la pianta ogni giorno.

Marketing Relazionale e Inbound Marketing

Ti consiglio di leggere questi due post, in cui ti suggerisco perché la relazione è così importante per il tuo business e in che modo (anche) l’attività di Comment Marketing è fondamentale per costruire rapporti longevi con i tuoi lettori/clienti:

#7. Il blog ti permette di far vivere un’avventura emozionante

Il punto di partenza sei tu e la tua Storia. Il co-protagonista? Il tuo cliente/lettore. Insieme potrete vivere un’avventura emozionante e unica, di quelle memorabili, che hai voglia di vivere, di rivivere e poi di continuare a vivere ancora. Ma sei tu a dover intessere il racconto con abilità e maestrìa, a dover offrire nuove occasioni di scoperta, inediti mondi da esplorare, in un vortice di emozioni che non conosce soste, pause, tentennamenti.

Ti consiglio di leggere:

Raccontami la tua

Ora è giunto il momento del confronto. Credi anche tu che il blog possa essere uno strumento concretamente utile nelle tue strategie di vendita? Perché? In che modo? Oppure pensi si tratti di un mezzo inutile e inefficace?

Condivisioni

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

3 commenti

  1. Ma che bello questo post! l’ho letto e riletto e ogni volta c’è qualcosa da imparare. Credo fortissimamente nel valore del blog e nella sua centralità nell’ecosistema digitale di un’azienda. Oggi ma nel futuro ancora di più. E poi che dire……..sto leggendo tanto di tanti, tutti bravissimi con post molto interessanti, ma le donne, anche quando scrivono, hanno (spesso) una marcia in più! Brava!

    1. Ciao Manuela! 🙂

      Grazie a te per questo riscontro bellissimo e preziosissimo. Mi regala un gran sorriso! 😀
      Come giustamente scrivi, il blog è un elemento di cui non può fare a meno un brand che voglia investire efficacemente in Web Marketing.
      Spero di ritrovarti anche tra gli iscritti alla mia newsletter anti-spam e di rileggerti presto. 🙂
      Grazie ancora.

      Alla prossima,
      Ludovica

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*