Blog Godin

Ma il tuo blog il viola ce l’ha?

Condivisioni

Ok, lo avrai capito! Sto leggendo la nuova edizione de La Mucca Viola di quel genio di Seth Godin. La scorsa settimana mi sono ispirata a Erich Fromm e al suo libro L’arte di Amare, questa scomodo Godin. Dovrei darmi una regolata col disturbare tutti questi big, ma adoro la scrittura e adoro gli scrittori…nel caso in cui ancora non ti fosse così chiaro! 😀

Ora, però, bando alle ciance e veniamo a noi! La Mucca Viola dicevamo: cos’è per Godin? Si tratta della nuova indispensabile P del Marketing, la Purple Crew, che va ad aggiungersi alle 4 tradizionali individuate da Philip Kotler (Prodotto, Prezzo, Punto Vendita, Promozione) più tutte le altre aggiunte in seguito dallo stesso guru del Marketing e da chiunuqe, a discrezione, abbia trattato e tratti l’argomento (Packaging, Posizionamento, Personal Selling, ecc.). Insomma, una buona dose di personalizzazione accompagna oggi le 4 o 5 o 6 P del Marketing!

Godin, intanto. La nuova P che ha individuato l’autore statunitense è la Purple Crew, ovvero lo straordinario.

Lo straordinario è ciò che emerge dal consueto, ciò che si fa notare e che fa parlare di sè. E’ la novità che suscita interesse, è la Mucca Viola. Il banale è invece ciò che non richiama la nostra attenzione e che quindi ci è come invisibile, è la solita mucca dal mantello marrone.

Blogging: la mucca viola

Similitudine ispirata da un viaggio di famiglia in Francia, nelle cui campagne lungo le autostrade pascolavano tante mucche da cui inizialmente Godin era rimasto attratto e colpito ma che ben presto aveva completamente ignorato per la loro banalità, la Purple Crew è quel qualcosa capace di emergere in un contesto sovraffollato di stimoli, informazioni, prodotti e concorrenti, in un ambiente in cui il consumatore ha soddisfatto tutti i suoi bisogni, ignora i messaggi e ha pochissimo tempo a disposizione.

Capisci ora perchè, in un ambiente tanto sovraccarico e saturo, è indispensabile che il tuo blog abbia in sè lo straordinario?

Cos’è lo straordinario per un blog?

Si tratta della capacità di fornire informazioni utili e puntuali? O dell’abilità nell’intessere un racconto? Certo, queste sono le fondamenta, questo è l’essenziale, ma lo straordinario è di più, è il tuo valore aggiunto.

Come puoi individuare lo straordinario di un blog e valorizzarlo? Parti dal considerare la personalità del Brand (Personal o Corporate) che è protagonista della Storia che il blog racconta. Quali caratteristiche lo differenziano? Cosa rende la sua Storia davvero unica e, appunto, SUA e di nessun altro?

Mi spiego con 2 esempi.

Esempio 1 – Prendi in considerazione il mio blog: quali sono i punti di forza del mio Personal Brand, quelli che, in ogni post (e non solo), cerco di comunicare e di valorizzare? La semplicità e l’essenzialità, il cuore, l’istinto e la passione, la condivisione delle mie vicende di vita personale da cui traggo ispirazioni e insegnamenti professionalmente validi (qui puoi trovare un esempio).

Esempio 2 – Ti è mai capitato di leggere il noto blog Memorie di una Vagina? Quel che lo rende così amato è il racconto, ironico e anche un po’ cinico, simpatico ed anche dal sapore agrodolce, delle vicende di vita personale dell’autrice, che sono poi le stesse che molti di noi vivono in prima persona o per conto terzi e nelle quali quindi riconosciamo noi stessi o qualcuno che ci è molto vicino.

In definitiva, lo straordinario nel mondo del blogging è il TUO: la tua mission, i tuoi core values, la tua vita, le tue avventure, la tua personalità, l’imprescindibile abilità di raccontarli con un tocco di stile facilmente riconoscibile e la capacità di restarvi sempre fedele e corente.

Raccontami la tua

Ed ora sono molto curiosa di conoscere la tua di Purple Crew. Qual è? E cosa credi che concorra a definire straordinario un blog?

Condivisioni

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

9 commenti

  1. Bellissimo! Uno dei miei libri preferiti nel campo del marketing. Anche se di solito non “amo” i guru (non sopporto neanche la parola) per Godin faccio un’eccezione!

    La mia mucca è blu-arancio 😉

    1. Ciao Roberto! 🙂

      E’ proprio questo il punto: ad ognuno la sua di mucca…per chi la propria mucca ce l’ha! 🙂
      Super libro, hai ragione!
      Grazie mille per il tuo contributo.

      Alla prossima,
      Ludovica

  2. Certo che ce l’ha….che feeling, se hai voglia e tempo ti invito a leggere il mio post della settimana scorsa: “Distinguersi o estinguersi”, come emergere in un mondo tutto marrone. Principi applicati ad hotel e centri benessere.
    Un libro mitico di cui è impossibile non parlare! Concetti fondamentali, oggi imprescindibili. Eppure, che fatica farlo capire, riscontro veramente poco coraggio!
    Ciao

    1. Il coraggio è un bene prezioso proprio perché raro, Stefano, ed è questa la risorsa che ci permette di distinguerci e tirare fuori il viola. Sei d’accordo con me? 🙂
      Corro a leggere il tuo post (se ti va puoi linkarlo qui e renderlo disponibile a tutti).
      Ti ringrazio per la tua riflessione! 🙂

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*