10 capacità dei grandi Web Writer

10 capacità che appartengono ai grandi Web Writer

Condivisioni

Tra una favola dei fratelli Grimm, una fiaba di Andersen e un cartone animano della Disney, sono cresciuta con la convizione che sogni e desideri possono divenire realtà. Ora, che tu sia d’accordo o no, che ti appaia più come un’utopia che come altro, quel che conta è che il mio sogno di scrivere ha trovato la sua strada. Scrivo per passione ma scrivo anche per professione, insomma quella del Web Writer è la mia fonte di guadagno. La scrittura è il mio lavoro quotidiano. E cosa c’è di più entusiasmante e soddisfacente se non riuscire a fare della propria passione una professione?

Ora, tu vuoi diventare un Web Writer professionista, vuoi essere un grande scrittore del Web ed hai bisogno di capire come fare. In questo post ti suggerisco come imparare a scrivere per il Web in 4 fasi e troverai anche un’infografica-promemoria da scaricare e condividere. Oggi, invece, voglio suggerirti quali sono le 10 capacità che un Web Writer deve assolutamente possedere per diventare un grande professionista.

Le 10 capacità fondamentali di Web Writer professionista 

Vuoi diventare un Web Writer professionista? Ecco le 10 abilità che devi costantemente allenare.

#1. Il buon Web Writer sa usare il vocabolario a sua disposizione

Non importa quanto è vasto il tuo vocabolario, quel che più conta nel webwriting è che impari ad usare efficacemente i termini che hai a disposizione e le regole fondamentali della grammatica. Puoi anche disporre di un vocabolario poco approfondito per quello specifico settore, ma devi sempre esser capace di scrivere contenuti che la gente ama leggere con i mezzi che hai a disposizione.

#2. Il Web Writer professionista non cerca la parola perfetta ma quella più chiara

Sai cosa significa questo? Che il Web Writer professionista scrive per il suo lettore, non per se stesso né per le sue velleità stilistiche. Uno scrittore professionista del Web sa bene che eccessi e virtuosismi in Rete sono da evitare. Non hai nulla da dimostrare, devi solo rispondere, convincere ed emozionare il tuo lettore.

Quali sono le prime parole che ti vengono in mente mentre scrivi? Solitamente sono proprio queste quelle che il tuo pubblico capisce più facilmente. Perciò scrivi! Non cercare parole complicate ma scrivi. Dopo torna indietro, correggi gli errori, sistema, rendi originale il testo ma senza mai complicarlo.

#3. Il Web Writer professionista scrive per se stesso

Dirai ma come? Mi hai appena suggerito che il Web Writer professionista sa di dover scrivere per il suo lettore?! Vero, verissimo, ma il Web Writer con una marcia in più è anche consapevole di quanto sia importante che riesca a scrivere per se stesso. Cosa vuol dire? Che ogni giorno deve ricordare la ragione per cui ha cominciato a scrivere, che esplora la sua intimità e scrive così quel che nessun altro prima di lui ha messo nero su bianco, vuol dire che ama quel che scrive e sucita amore in chi lo legge e significa che scrive per la sua felicità e per quella dei suo lettori.

Vuoi approfondire questo punto di vista? Leggi il post Il bravo Web Writer (è quello che) scrive per se stesso.

#4. Il buon Web Writer è anche un po’ psicologo

Prima di cominciare a scrivere, ti domandi mai come si sente il tuo lettore? Tu sei lì per risolvergli un problema. Questo vuol dire che lui ha un’esigenza ben precisa, una difficoltà che smuove il suo bisogno di informazione. Ti chiedi cosa prova nei confronti di questa difficoltà? Ansia, timore, cosa?

Ancora una volta, concentrati sul tuo lettore, su quello che pensa e su ciò che sente. Sviluppa la tua empatia, ovvero la capacità di comprendere la prospettiva del tuo lettore, metterti nei suoi panni, capire i suoi problemi, i suoi interessi, la sua personalità, le sue emozioni e, più in generale, la sua vita. Ecco perché il buon Web Writer è anche un po’ psicologo!

Come sviluppare l’empatia? Hai bisogno di 3 ingredienti magici:

  • ascolto,
  • osservazione,
  • sensibilità.

#5. Il buon Web Writer sviluppa la sua abilità di scrittore

E’ sul campo che un Web Writer diventa un abile professionista! Esercitati ogni giorno, macina pagine, incastra parole, suona il ritmo delle lettere, studia e coltiva la tua motivazione. Ecco come puoi sviluppare la tua abilità di scrittore con costanza e precisione.

Web Writer professionista

#6. L’adattabilità è parte del bagaglio del Web Writer professionista

Ogni contenuto che scrivi (blog post, e-mail, testi per un sito web, e-books ed anche post per i social media) ha la sue peculiarità. Il grande Web Writer sa come adattare la sua scrittura ad ogni contenuto, ad ogni contenitore ed anche al destinatario del messaggio che invia, pur mantenendo inalterata la sua personalità.

#7. Il Web Writer professionista conosce il valore della flessibilità

Hai capito qual è la tua identità, hai sviluppato la tua personalità e sai di doverti adattare al contenuto, al contenitore e al destinatario. Ma per diventare un Web Writer professionista devi fare anche un passo in più: devi adattarti al contesto, essere flessibile, osservare tutti i cambiamenti che ogni giorno vive il Web e viverli insieme a lui. Devi sperimentare, provare il nuovo, fare tentativi e poi decidere il meglio.

#8. Il buon Web Writer cerca e ricerca

Non conosce sosta l’attività di ricerca del buon Web Writer! Legge e studia continuamente, si informa, si documenta prima di scrivere, osserva per trovare nuovi spunti, organizza le sue fonti e arricchisce il suo bagaglio di continui ricordini che racimola durante i suoi viaggi.

#9. Il Web Writer professionista organizza

Metodo ed organizzazione sono fondamentali se vuoi davvero che la scrittura per il Web diventi la tua unica professione.

Il tuo piano d’attacco? Il calendario editoriale! In questo post ti spiego perché ti serve, quali vantaggi ti riserva e come costruirne uno efficace.

#10. Il Web Writer professionista stabilisce il suo obiettivo e si concentra sulle azioni

Il tuo sogno è quello di diventare un grande Web Writer professionista, di trasformare in professione quotidiana e concreta la tua passione per la scrittura. Ok, hai bisogno di un piano! Focalizza il tuo obiettivo, stila un piano e poi concentrati sulle singole azioni. Sai questo cosa vuol dire? Che non devi preoccuparti di diventare uno scrittore professionista, piuttosto concentrati sulla tua scrittura e i risultati arriveranno.

Ti consiglio di leggere…

Raccontami la tua

Ora sono curiosa di sapere la tua! Quali sono, secondo te, le capacità indispensabili per diventare un Web Writer professionista?

 

Ed ora iscriviti alla mia newsletter. Un racconto al mese da condividere insieme! 🙂

Condivisioni

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

20 commenti

    1. Mille grazie Manu! 🙂
      A volte la scelta puo’ rivelarsi difficile e l’impresa ardua, ma di sicuro la più emozionante e soddisfacente.
      Grazie per il tuo bel pensiero! 🙂

      Ti abbraccio

  1. Ehi, ma sai che potresti attirarti le ire di tutti gli psicologi per quel che hai scritto?
    Loro odiano il concetto “siamo tutti un po’ psicologi”! XD
    A parte gli scherzi, bel post, e anche se non sono un webwriter professionista condivido tutti e 10 i punti che elenchi.

    Moz-

    1. Ad ognuno il suo, per carità!
      La specializzazione è il mezzo che ci consente di diventare bravi davvero nel nostro settore, perciò solo gli psicologi sono i veri psicologi. 😀
      A parte questo, ti ringrazio moltissimo per il tuo contributo e ti chiedo: qual è, secondo te che ami tanto scrivere, la capacità indispensabile per diventare un bravo Web Writer?

      1. Potrei risponderti con le due correnti del Moz O’Clock, due evoluzioni che porto avanti da qualche stagione: interazione e crossmedialità.
        L’interazione è fondamentale, sul web. Non solo i commenti in sé (e il rispondere agli stessi) ma anche il coinvolgimento attivo del proprio pubblico.
        Che smette quindi di essere “passivo” e diventa parte del grande progetto, quasi al pari del webwriter ospitante.

        La crossmedialità la sto attuando da poco, ma la amo da sempre. In sostanza nasce dalla questione che -pur senza che appaiano parole scritte, quindi da leggere- anche webradio o video nascono come fonte scritta, che poi viene “letta” in altro modo.
        Ma sempre writing è 😉

        Moz-

        1. Affronti due questioni delicate perché complesse da gestire nel modo giusto.
          Coinvolgere e interagire con i lettori e, soprattutto, farlo con qualità, è spesso un passaggio sottovalutato. Così come la crossmedialità.
          Far comunicare tra loro i diversi media è altrettanto importante.

  2. Ottimi consigli, Ludovica. Io aggiungerei un altro punto. Se lavori per un cliente, credi in quello che fai. Se ti propone testi assurdi e sconclusionati da sostituire ai tuoi, cerca di convincerlo perché tu stai scrivendo certe cose e la loro funzionalità.

    1. Ciao Rod!
      Ti ringrazio molto. 🙂

      Mi hai fornito un interessante spunto per un post: assecondare le richieste dei clienti o restare ben fermo sulle tue posizioni?
      E ti chiedo: se il cliente insiste, tu cosa fai?

      1. Se insiste, dopo averlo insultato nel mio cervello :)))) Gli indico bene perché scrivo certe cose e non altre. Se insiste, dico “Ok, ma non mi assumo la responsabilità”.

        p.s: Dopo averlo ovviamente messo nella mia black list di “Da non accettare lavori per cifre inferiori ai sei zeri”

        :)))

  3. Ciao Ludovica.
    Nell’articolo. Personalmente io mi ritrovo in alcuni dei punti che descrive. Non è un lavoro che faccio per professione ma per la passione di scrivere e la condivisione della conoscenza nel mio campo. Non saprei neppure dare una definizione di me stesso: web writer, blogger, copywriter. Forse tu riuscirai a chiarire le differenze.

    A presto,
    Antonio.

    1. Ciao Antonio! 🙂
      La passione è sempre un ottimo punto di partenza. Quanto alle capacità che descrivono, pososno essere sviluppate emigliorate nel tempo e con l’esercizio.

      Ed ora le definizioni! 😀 Partiamo da un presupposto: Web Writer, Blogger e Copywriter sono figure strettamente connesse tra loro. Semplificando, il Web Writer si occupa di scrivere qualsiasi contenuto per il Web (blog post, testi per siti web, presentazioni, e-book, e-mail ed anche post per i social), il Blogger si occupa della gestione dei blog (quindi il Web Writer include anche la figura professionale del Blogger) e il Copywriter, nato come scrittore di annunci pubblicitari dedicati ai media tradizionali, è un creativo della comunicazione pubblicitaria.
      Spero di esserti stata d’aiuto! 🙂

      1. Aggiungerei anche il Web Content Specialist che realizza tutti i contenuti non solo testuali ma anche multimediali del sito e degli altri mezzi che usa per la promozione . Questa figura ne cura anche la parte strutturale, l’ottimizzazione SEO e, se lavora, in team, anche l’organizzazione complessiva dei progetti ed il coordinamento fra i dipartimenti coinvolti.

        1. Ciao Roberto! 🙂

          Diciamo che, in parte, le capacità di cui parlo possono appartenere anche ad altre igure professionali.
          In particolare, quella del Web Content Specialist ha tanto in comune con quella del Web Writer 🙂
          Grazie mille per il tuo contributo!

  4. Complimenti per il post. 🙂

    Suggerisco però un undicesimo consiglio: sperimentare, innovare, ricercare, guardare oltre le regole, mettere in discussione. Il web premia chi ha la capacità di differenziarsi. Di farsi notare in mezzo ad un oceano di contenuti.

    Grazie ancora per il tuo post.
    Buon week end.

    Alessandro

  5. Leggendo i vari punti ho cercato di trovare “il più importante”, quello da mettere in cima. Non ci sono riuscita e così andavo su e giù e rileggevo le tue parole. Mi sono arresa e sono arrivata alla conclusione che tutto quello che hai scritto è importante in modo diverso. Non c’è un punto che vale meno dell’altro, dipende dalle situazioni, da te stessa, da ciò che devi scrivere.

    Grazie per gli spunti di riflessione. Trovo che sia uno dei tuoi post più belli.
    Un abbraccio

    1. Buongiorno Eleonora! 🙂

      Credo anch’io sia esattamente come dici tu: ogni aspetto, ogni risorsa, ogni capacità deve essere sviluppata in relazione a se stessi, ai propri obiettivi, alle proprie esigenze e alla propria personalità. In ogni caso, nessuno di questi punti dovrebbe essere sottovalutato.

      Ti ringrazio tantissimo per il tuo contributo e per le bellissime parole. E’ un ottimo modo per cominciare la settimana…Grazie! 🙂

      Un abbraccio

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*