Strategia di blogging di successo

La tua strategia di Blogging funziona se…

Condivisioni

Che sia la letterina indirizzata a Babbo Natale o quella spedita alla Befana o la visione di una stella cadente a cui affidare i tuoi desideri o uno di quei sogni che confidi solo a te stesso, quel che più ti sta a cuore ora è il successo del tuo blog. Bene, sei in una botte di ferro, perché seguendo alcuni consigli e delle pratiche ben precise il tuo sogno può diventare realtà.

Il primo passo che devi fare è consolidare le fondamenta del tuo blog. Quali sono le fondamenta in questione? La tua strategia di blogging. Se riesci a progettare e pianificare una strategia di blogging di successo, allora anche il tuo blog incontrerà il favore dei tuoi lettori e quello dei motori di ricerca.

Prima di capire come e quando la tua blogging strategy può rivelarsi vincente, leggi il post in cui ti spiego come creare una strategia di blogging. Bene, ora sei pronto per proseguire quest’avventura.

I 10 fattori (+1) di una strategia di blogging di successo

Come puoi capire se la tua strategia di blogging è destinata al successo? Verificando che possieda determinate caratteristiche. Una blogging strategy, infatti, è di successo se…

#1. Hai compreso il ruolo del blog nella tua strategia globale 

Perché vuoi aprire un blog? Qual è il suo obiettivo? Raccontare la tua storia, coinvolgere i lettori e i potenziali clienti, dimostrarti autorevole, aumentare il traffico diretto al tuo sito web, offrire supporto e assistenza, cosa? Qualsiasi sia il suo obiettivo, ricorda di inquadrarlo bene all’interno della tua strategia globale di Marketing e Comunicazione e, in particolare, al piano di Digital Strategy. Non pensare mai al blog come ad uno strumento di comunicazione isolato e indipendente: l’integrazione con gli altri media e nel piano di Marketing è fondamentale.

#2. Hai definito nel dettaglio tutti gli elementi essenziali

Una strategia di blogging, per avere successo, deve essere stilata con precisione e puntualità. Obiettivi di lungo e breve termine, azioni concrete, target, ripartizione dei ruoli e dei compiti, tempi e tempistiche, linee guida: è importante che la tua strategia di blogging chiarisca tutto ciò che è fondamentale sapere.

#3. Hai stilato delle linee guida per te e per i tuoi collaboratori

Questo è un aspetto spesso sottovalutato eppure molto importante, soprattutto nel caso di blog multiautore. Le linee guida servono a raccontare il brand e gli obiettivi che intende raggiungere attraverso il blog, serve a capire cosa può fare concretamente l’attività di blogging per quel brand, come ripartire i compiti, cosa è necessario fare in casi particolari (ad esempio commenti negativi), che tone of voice adottare e quali keywords.

Più informazioni fornirai ai tuoi collaboratori, tanto più saranno capaci di dare una risposta efficace e puntuale alle tue esigenze.

#4. Hai elaborato un piano editoriale fattibile

La fattibilità del tuo piano editoriale è un punto essenziale per avere successo con il blog. Se un autore non è portato per trattare quell’argomento specifico in modo autorevole e dettagliato non è possibile o non è realistico rispettare i ritmi di pubblicazione e le tempistiche, allora devi assolutamente rivedere la tua strategia pensando a cosa e come è possibile attuarla concretamente e realisticamente.

#5. Hai incluso l’analisi SWOT

L’analisi SWOT è uno strumento di pianificazione strategica con cui analizzare i punti di forza (Strenghts), quelli di debolezza (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats) del tuo blog o del tuo progetto.

I punti di forza e di debolezza riguardano l’ambiente interno e si riferiscono alle caratteristiche del blog o del brand che sono rispettivamente utili e dannose per il raggiungimento dell’obiettivo che ti sei preposto. Le opportunità e le minacce, invece, si riferiscono all’ambiente esterno, ovvero a tutte quelle condizioni che possono avvantaggiare o arrecare un danno al perseguimento del tuo scopo.

Combinando le valutazioni che avrai tratto dalla tua analisi e prendendo consapevolezza degli elementi su cui puntare e di quelli da migliorare, dei vantaggi da sfruttare e delle situazioni pericolose, potrai sviluppare una strategia di blogging efficace, capace di fare centro con azioni concrete e di affrontare eventuali crisi con tempestività e risolvendole in modo ottimale.

Analisi SWOT

#6. Hai identificato il target giusto

Individuare il giusto bacino di lettori a cui rivolgerti è una questione tanto importante quanto delicata. In questo caso, giunge in tuo aiuto uno strumento, il modello delle Buyer Personas, una carta di identità del tuo lettore ideale.

Prima di elaborare una strategia e poi di cominciare a scrivere, domandati chi è il tuo lettore:

Informazioni personali

  • Dove vive?
  • Quanti anni ha?
  • Cosa fa nella vita?
  • Qual è il suo potere d’acquisto?

Abitudini, gusti, esigenze

  • Cosa fa in Rete?
  • Quali sono le sue abitudini quotidiane?
  • Cosa gli piace?
  • Cosa desidera?
  • Cosa teme?

I suoi obiettivi

  • Cosa cerca sul tuo blog?
  • Come lo cerca?
  • Qual è il suo problema?

E tu? Tu quale soluzione puoi offrirgli? Come puoi aiutarlo? Come puoi fidelizzarlo?

 #7. Hai individuato i contenuti adatti

La domanda è: quali sono i contenuti adatti al tuo blog? Sono quei contenuti capaci di custodire il motivo per cui i tuoi lettori devono fidarsi e affidarsi proprio a te. Cos’hai di particolare da offrire loro? Perchè è proprio di te che si devono fidare?

Nel post Content Marketing: i contenuti che falliscono approfondisco l’argomento.

#8. Hai previsto una strategia di promozione del tuo blog

Il tuo blog ha bisogno di supporto e di visibilità. In che modo vuoi promuovere i suoi contenuti? In una strategia di blogging efficace nulla è lasciato al caso!

In questo post ti parlo dell’inscindibile legame tra il blog e i social network. Ti consiglio di leggerlo.

#9. Hai previsto una via d’uscita in caso di crisi

Non tutte le crisi sono prevedibili, è vero, ma stilare un Piano B, una via d’uscita nel caso in cui dovesse presentarsi una situazione per te svantaggiosa, ti sarà d’aiuto anche per risolvere eventuali problemi inaspettati che pure potrebbero presentarsi. Non farti trovare mai completamente impreparato, è questo il segreto del successo.

#10. Sii pronto e reattivo alle modifiche in corso d’opera

Eventi inattesi, novità fuori programma, inedite esigenze potrebbero costringerti a rivedere la tua strategia di blogging. Devi farti trovare pronto, sempre. Ricorda che nel mondo del web nulla è mai definitivo e perfettamente stabilito a priori, ma tutto è in evoluzione perpetua.

#11. Sii serio

L’undicesimo comandamento è un consiglio personale. Rispetta i tempi, i modi e i piani che tu stesso hai stabilito nella tua strategia. Solo in questo modo potrai attuarla con azioni concrete mirate e destinate al successo. Insomma, essere incostante non ti premierà e qui ti suggerisco come risolvere questa difficioltà.

Letture consigliate

Se desideri approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere:

Raccontami la tua

Ora sono molto curiosa di conoscere il tuo punto di vista: qual è, secondo te, il segreto per una blogging strategy di successo? 

E se ancora non ti sei iscritto alla mia newsletter, ti aspetto! 🙂

Condivisioni

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

5 commenti

  1. Post molto interessante e ben articolato! Cavolo non avevo pensato di fare l’analisi SWOT al blog, adesso mi cimento e ci penso! 🙂 L’avevo lasciata solo per i progetti universitari!

    1. Ciao Ezio! 🙂

      L’analisi SWOT è irrinunciabile. In qualsiasi progetto è un supporto fondamentale.
      Felice tu abbia apprezzato il post.
      Grazie mille per il tuo contributo! 🙂

      alla prossima,
      Ludovica

  2. Ciao, ma quanto tempo ci vuole per promuovere un blog con i social?
    Visto che Facebook blocca le richieste di amicizia alle persone che non si conoscono, come si fa ad arrivare a 3000 o 4000 amici!
    Si deve per forza usare la pubblicità a pagamento su Facebook per far conoscere il proprio blog?

    1. Ciao Silvia! 🙂

      Innanzitutto, dobbiamo distinguere un profilo privato Facebook (che ha limiti ristretti nel numero di amici che possiamo o ci possono aggiungere, limiti di privacy e altro ancora) da una Fan Page, aperta al pubblico e per aderire alla quale è sufficiente esprimere un like.
      Il problema delle fan page è la scarsa visibilità concessa da Mark, che puoi combattere in 2 modi:
      – pubblicando contenuti di qualità sul tuo blog, perciò capaci di generare condivisioni;
      – sponsorizzando un post, una pagina del blog, la fan page stessa. Sì, le sponsorizzazioni sono fondamentali.

      Un’altra tecnica per promuovere il tuo blog è quella di intercettare gli influencer di settore.

      In linea generale, posso dirti che promuovere un blog attraverso i social richiede un’attenta pianificazione e una costanza quotidiane. In questo modo, nel tempo i risultati arriveranno.

      Spero di esserti stata d’aiuto, Silvia! 🙂

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*

code