Come scrivere un titolo attraente

Condivisioni

Vuoi fare scacco matto? Allora devi scegliere il titolo giusto!

Scrivere una buona headline è più importante di quanto pensiamo. Un titolo attraente, infatti, è in grado di catturare l’attenzione del nostro lettore e di invogliarlo a leggere il resto. Quasi sempre, infatti, gli utenti della Rete, narcotizzati dai ritmi esponenziali con cui le notizie rimbalzano da un sito all’altro, navigano con fare distratto, cercando di selezionare nel groviglio del web solo le informazioni che davvero sembrano utili e interessanti.

Ecco perché la tua headline deve essere convincente e persuasiva, riassumendo con incisività la tua promessa.

Quali caratteristiche deve avere una buona headline?

  • Deve essere attraente per riuscire a catturare immediatamente l’attenzione del lettore;
  • deve incuriosire e suscitare interesse;
  • deve essere persuasiva. Se già nel titolo riesci a convincere il tuo lettore dell’utilità di quanto sta per leggere, lui non ti abbandonerà.;
  • deve essere mirata e concreta. Rinuncia alle astrazioni e sii pratico e preciso;
  • deve essere breve e semplice. Chiarezza ed efficacia sono indispensabili per scrivere un buon titolo;
  • deve essere onesta e credibile. Ricorda che nel web la trasparenza premia sempre!

Quali titoli attirano l’attenzione del lettore?

#1. I titoli che forniscono informazioni

Da oggi potrai…; Novità…; Finalmente…; Scopri che…

#2. Le headline che contengono numeri

Scopri 5 buoni motivi per…; Sono 10 le ragioni per cui…

#3. I titoli non eccessivamente sensazionalistici

Ecco l’imperdibile vincita che; La scoperta dell’anno è…

Ti consiglio di utilizzare un superlativo al massimo.

#4. Le headline che offrono una soluzione ad un problema

Come fare a…; In che modo riuscire a…

#5. I titoli che pongono una domanda

Perchè…?; Come…?; Quante volte…?

Raccontami la tua

Come costruisci i tuoi titoli? Quali accorgimenti usi per sfruttare tutte le loro potenzialità e invogliare i lettori a leggerti?

 

Condivisioni

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

3 commenti

  1. Cara, scrivere titoli ai post o alle notizie è uno dei miei lavori principali.
    Lavorando per il Portale di una grande Università e occupandomi di comunicazione, lo faccio davvero ogni giorno, per messaggi istituzionali e anche non.

    Parlando del mio blog, KeVitaFarelamamma (http://chevitafarelamamma.blogspot.it/), dove ho sicuramente molta più libertà di scelta, cerco dei titoli che possano attrarre emozionalmente e allo stesso tempo esprimere non solo il contenuto principale del mio post, ma anche il sentimento che spinge a scrivere di quel dato argomento.
    Non sempre azzecco il titolo giusto, ne sono consapevole, però in generale soprattutto guardando i risultati del blog attraverso gli accessi e i commenti, credo di migliorare ogni giorno sempre di più.

    Te ne cito qualcuno, magari potresti darmi anche la tua opinione in merito (non mi offendo):
    Quel minuti di panico e terrore:
    http://chevitafarelamamma.blogspot.it/2014/05/quel-minuto-di-panico-e-terrore.html

    La mamma apprentice
    http://chevitafarelamamma.blogspot.it/2014/04/la-mamma.html

    APP-lichiamoci tra dieta, sport e movimento
    http://chevitafarelamamma.blogspot.it/2014/05/app-lichiamoci-tra-dieta-sport-e.html

    Mi piace scrivere sul mondo mamma e bambino, ma anche di argomenti legati alla comunicazione e alla tecnologia, come anche di cosmetici e creme;-)

    Ti seguo con molto interesse e grazie per tutti i suggerimenti che dai.
    Un bacio
    Viviana

    1. Ben ritrovata Viviana! 🙂
      E’ un piacere incontrarti anche tra i commenti. Come ben sai, scegliere un titolo che riesca ad essere contemporanemanete attraente, coinvolgente, emozionante, interessante ed anche esplicativo non è affatto semplice.
      Poi, naturalmente, l’esperienza aiuta a migliorare e osservare le reazioni dei tuoi lettori ti sarà di grande aiuto.
      Grazie mille per il tuo contributo, per le tue parole e per il tempo che mi hai riservato. Ti aspetto per il post che pubblicherò domani! 🙂

      Un abbraccio,
      Ludovica

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*

code