formattazione testo, formattazione testo blog, webwriter lecce, blogger lecce, copywriter lecce, blog, blogging, webwriting, copywriting

Un’arma segreta per il tuo blog: la formattazione del testo

Condivisioni

I dettagli fanno la differenza! Non è una frase fatta, né un’espressione scontata, tutt’altro. Curare ogni dettaglio del tuo blog è fondamentale per accompagnarlo verso il successo. Ed è proprio in quest’ottica che la formattazione del testo diventa un’arma in più a tua disposizione.

Ti stai chiedendo quale sia la sua utilità? La risposta è che la formattazione ti offre diverse opportunità: ti aiuta a supportare chi ti segue nella lettura e nella comprensione del messaggio, ti consente di dare ordine e senso a quello che scrivi, ti permette di guidare il tuo lettore nei percorsi che gli prospetterai. E ancora, con la formattazione puoi dare risalto ai concetti fondamentali che vuoi esprimere e puoi inserire delle pause, ove lo ritieni opportuno.

Vediamo insieme in che modo la formattazione del testo può diventare un’arma in più per il tuo blog:

#1. Grassetto, corsivo, sottolineato e barrato

La funzione del grassetto (o neretto) è quella di evidenziare le parole chiave di un testo, indispensabile per guidare il lettore e fornirgli dei punti di riferimento. Come al solito, la regola è nel giusto mezzo: non essere avaro di grassetto, ma non devi neppure eccedere per non generare confusione.

Il corsivo (noto anche come italico), in genere, è impiegato per i forestierismi, i latinismi, le citazioni e talvolta anche per i termini specifici. La scelta è soggettiva e, in gran parte, dipende dall’argomento di cui parla il tuo blog. Nel mio caso, ad esempio, non avrebbe alcun senso scrivere in inglese parole come marketing o social media. In ogni caso, puoi non usare il corsivo nel caso delle parole di uso comune, anche se straniere.

Il sottolineato, invece, serve a dare ancora più enfasi ad un concetto. Anche qui, il mio consiglio è di farne un uso (particolarmente) moderato, anche perché in alcuni casi le parole sottolineate possono essere confuse con i link di rimando ad un sito esterno.

E veniamo al barrato. La sua funzione è fondamentale, in quanto permette al lettore di capire immediatamente che un’informazione non è più attuale e necessita di essere aggiornata.

#2. Paragrafi, titoli e sottotitoli

Saper suddividere il testo in paragrafi è indispensabile per fornire al lettore dei punti di riferimento, per dare un senso compiuto a quello che stai scrivendo ed anche per inserire delle pause all’interno del testo.

Il capoverso, infatti, è utile per dare respiro al lettore, ma mai separare due proposizioni che esprimono un concetto comune.

Per organizzare il tuo post in sottoargomenti puoi aiutarti con i sottotitoli, importanti anche in ottica SEO per l’indicizzazione del tuo blog.

#3. Le checklist

Efficaci e semplici, le liste puntate sono indispensabili per dare ordine ai tuoi testi e organizzarne il contenuto. Non sempre, tuttavia, le checklist sono adatte al messaggio che intendi comunicare. La tua bravura consiste proprio nell’individuarne l’utilità e sfruttarne i vantaggi.

 

Un po’ di HTML

Qualche suggerimento per formattare i tuoi testi in html? Ti consiglio di leggere questo articolo di Wikibooks, in cui troverai i tag principali.

 

Raccontami la tua

Credi anche tu che la formattazione del testo sia uno strumento indispensabile per un blog di successo? E quali accorgimenti usi?

Condivisioni

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

3 commenti

  1. La cosa dei paragrafi l’ho letta spesso ma… non so come si fa 🙁
    Nella pratica immagino si debba aggiungere un codice prima e dopo il testo per farlo aumentare di dimensione ma… non ho trovato quale 🙁

    1. Ciao Enrico! 🙂

      E’ ancor più semplice di così. Nella toolbar di WordPress, proprio dove c’è scritto Paragrafo, c’è un menù a tendina: cliccando sulla freccetta ti compariranno i diversi paragrafi e sottoparagrafi.
      Spero di esser stata utile! 🙂

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*

code