Facebook, fans, follower, social media, social, conquistare simpatia, webwriting, social media manager, web marketing, digital marketing, gestione dei social, gestire facebook

Vuoi renderti antipatico su Facebook? Ecco 6 modi per farlo

Condivisioni

Naturalmente il titolo è provocatorio! Facebook è un social complesso ed eterogeneo e gestire le relazioni con i tuoi fans non è sempre così semplice. Conquistare le simpatie del tuo pubblico è cosa ancora più ardua. Diciamola tutta, però: a volte sei tu stesso a cercartela!

Consapevolmente o inconsapevolmente (che per certi versi forse è peggio), ti rendi antipatico a chi ti segue con i tuoi atteggiamenti saccenti, i tuoi status profetici, le tue foto da super non so che. Conseguenze? Nella migliore delle ipotesi sarai ignorato, nella peggiore vedrai calare inesorabilmente il numero dei tuoi fans e, ad ogni modo, sarai continuamente esposto a spiacevoli e infruttuose critiche.

Ecco cosa può compromettere il tuo rapporto con chi ti segue:

1. Scrivere post ovvi

Non c’è nulla di più fastidioso che leggere uno status che non solo non dice nulla di nuovo, ma che è anche banale e scontato.

2. Un atteggiamento narcisista e vanitoso

Hai una vita meravigliosa? Sei bello, simpatico e intelligente? Saranno gli altri ad accorgersene e senza che sia tu a sforzarti per farti notare. Quindi, sii te stesso e non esporti in vetrina con quanto di più bello hai.

3. Raccontare una vita che non è reale

Fingere di essere chi non sei è quanto di più sbagliato tu possa fare. Il web è uno strumento incredibilmente potente proprio per la sua capacità di essere onesto e trasparente: in Rete tutte le verità prima o poi vengono a galla e chi ti segue potrebbe sentirsi preso in giro dalle tue surreali invenzioni. ancora una volta, il mio consiglio è quello di essere te stesso e vedrai che tutti ti apprezzeranno per il tuo coraggio di metterti in gioco.

4. Essere saccenti

Non sei un profeta, un filosofo, un conoscitore delle verità più profonde e ignote ai più. Esponiti, scrivi quello che pensi, ma senza alcuna presunzione.

5. La cronaca minuto per minuto

Ok farsi conoscere, va bene raccontarsi al proprio pubblico, ottimo anche farsi vedere nella quotidianità, ma questo non significa che devi aggiornare chi ti segue su ogni minimo, insignificante evento ti riguardi. Che tu abbia pranzato con una carbonara piuttosto che con un filetto di pesce non importa proprio a nessuno, posso assicurartelo!

6. Dico-non dico

Giocare al dico-non dico è davvero molto fastidioso. Omettere, lasciare intendere, dire senza volersi esporre non piace ai tuoi fans e, soprattutto, non significa creare suspense.

Quindi? Cosa devi fare per conquistare la simpatia di chi ti segue su Facebook? Devi pubblicare contenuti:

1. Interessanti e informativi, che raccontino qualcosa di nuovo;

2. Divertenti, spiritosi e ironici, qualità queste sempre particolarmente apprezzate da chi ti segue.

Raccontami la tua

Cos’altro credi possa attirare la simpatia dei tuoi fans? E cosa fai per correre ai ripari? I commenti sono sempre a tua disposizione! 🙂

Condivisioni

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

2 commenti

  1. Ciao Ludovica, molto interessante il tuo post ! Gli errori che si fanno su Facebook, secondo me, derivano dall’idea di partenza cioè del Diario virtuale. Una delle cose che, secondo me, generano antipatia è l’uso delle parolacce nei post. Anche se si parla di un argomento che ci sta a cuore (calcio, politica ecc.) La scrittura dovrebbe filtrare il nostro pensiero. Al secondo posto della classifica degli errori antipatici metto, senza dubbio, i post selvaggi e compulsivi che ti aggiornano su ogni minima attività dell’autore ! Un saluto

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*

code