blog, blogging, post

9 modi per scrivere l’incipit del tuo post

Condivisioni

Settembre o, forse, ottobre 2013. Era esattamente un anno fa quando scambiavo il primo tweet con Riccardo Esposito. Lo seguivo già da tempo e avevo appena finito di leggere il suo e-book Keep Calm and Write. Adoravo (e adoro) il suo modo di scrivere, preciso e colloquiale al tempo stesso, la qualità dei suoi contenuti, la sua voglia di condividere risorse di autentico valore.

Lo ricordo come fosse ieri. Con un tweet chiedeva qualcosa tipo: Allora? Qualcuno ha letto il mio ebook?. Senza pensarci due volte gli twitto! In quel periodo ancora non avevo un blog, avevo pochissimi follower e non ero neppure una freelance. Non esistevo nel social-mondo dei professionisti della Rete! Fatto sta che lui mi risponde e twittiamo per un po’ del suo libro. Per me fu una bella ventata d’aria fresca!

16 giugno 2014. Quel giorno di qualche mese fa lo ricordo ancor meglio! 🙂 Mi contatta Riccardo e mi chiede qualcosa tipo: Ti andrebbe di scrivere un contributo al mio primo vero libro?. Beh, dirti della mia incontenibile felicità è impresa assai ardua! 🙂 Così, eccomi nel libro del Maestro Riccardo, Fare Blogging: il mio metodo per scrivere contenuti vincenti, edito da Dario Flaccovio Editore, un’imperdibile guida per chiunque voglia seriamente avventurarsi come professionista nel mondo del blogging.

Di cosa parlo nel libro? Eccoti un anticipo! 🙂

incipit, blog, blogging

  Come si scrive l’incipit di un post?

Un post nasconde una struttura ben precisa. Immaginalo come un’appassionante caccia al tesoro che, di tappa in tappa, deve riuscire a tenere viva l’attenzione del lettore senza concedergli pause nè esitazioni e deve condurlo, in una sorta di percorso obbligato, fino all’obiettivo finale, che dovrai esprimere chiaramente nella call to action a chiusura del post.

E qual è il compito dell’incipit del post? Come ho scritto nel libro di Riccardo, questa fase

è determinante perchè, collegando il titolo al corpo del testo, deve convincere il lettore che quello che sta per leggere è un contenuto interessante e di qualità. Capirai bene come sia importante costruire un ponte ben solido tra le due parti e come questo debba essere progettato e costruito soprattutto per emozionare, appassionare e incuriosire il tuo pubblico.

Insomma, in questa fase, caro blogger, ti giochi la tua partita!

 

  Ecco la tecnica che io utilizzo

Vuoi sapere quale tecnica utilizzo io per scrivere l’introduzione di un post? Mi affido a 3 semplici passaggi consecutivi. Ecco cosa faccio:

1. Valuto razionalmente quale, tra tutti i diversi tipi di incipit, potrebbe essere quello più adatto al contenuto del mio post;

2. Scrivo di getto, lasciando ampio spazio alla creatività e all’emozione;

3. Rileggo quello che scritto con attenzione e lucidità.

 

  Quali incipit riescono a incuriosire il tuo lettore?

Ci sono diversi modi per cominciare efficacemente il tuo post, per far sì che il lettore si senta stimolato ed intrigato:

#1. Risolvi un problema al tuo lettore

Puoi individuare un problema comune con il tuo lettore e proporgli una soluzione. In questo modo si sentirà coccolato e protetto e si fiderà di te!

#2. Racconta la tua storia

Se cominci un post raccontando la tua storia o un aneddoto di vita quotidiana, annullerai le distanze con il tuo lettore, che si sentirà tuo amico. Se poi riuscirai a condirlo di dettagli accattivanti, lo avrai conquistato irrimediabilmente!

#3. Spiega il motivo che ti ha indotto a scrivere il post

Perché stai scrivendo questo post? Quali motivazioni ti hanno indotto a quella riflessione? Anche questo incipit può risultare vincente!

#4. Circondati di un alone di mistero

Questa è una tecnica che funziona spesso, perché incuriosisce il tuo pubblico, ma attenzione a non esagerare e a non diventare criptico o noioso a voler fare troppo il misterioso!

#5. Scegli una frase lapidaria

Un post che comincia con una frase incisiva, che arriva dritta al punto senza lasciar troppo spazio all’immaginazione, può essere un buon modo per catturare l’attenzione del tuo lettore.

#6. Butta l’amo della provocazione

E’ vero, le provocazioni spesso sono capaci di incuriosire il tuo pubblico, ma questa è una mossa piuttosto rischiosa, che prima devi pensare e studiare attentamente, perché potresti rischiare di apparire come uno di quei blogger che si affidano alla trovata sensazionalistica per conquistare i suoi lettori. Per questo, può tornarti utile spiegare le motivazioni che ti hanno indotto a lanciare quella provocazione.

#7. Via libera alle domande

Lo sai, le domande incuriosiscono fortemente il tuo pubblico, perchè ne stimolano l’interesse e la curiosità, lo intrigano. L’unica accortezza che devi avere in questo caso è quella di scegliere una domanda che sia realmaente capace di interpretare i bisogni del tuo pubblico e/o di essere coerente con il contenuto del tuo post.

#8. Spazio ai numeri

Sai perchè i numeri funzionano? Perchè i dettagli sono sempre capaci di attrarre l’attenzione del tuo pubblico e perchè ti rendono credibile ai suoi occhi.

#9. Ammetti le tue difficoltà

Ammettere i tuoi errori o le difficoltà nell’affrontare l’argomento in questione si rivela sempre un incipit di successo per due ragioni: rivela il lato umano di te e racconta della tua fallibilità, annulando tutte le distanze con il tuo lettore.

 

  Attento al pericolo!

Alt! C’è un rischio a cui devi prestare particolare attenzione quando scegli l’incipit del tuo post e Riccardo lo sottolinea bene nel suo interessantissimo libro, una miniera d’oro per ogni blogger o aspirante tale:

Non esiste un metodo universale per iniziare un post. Puoi provare, questo sì. Puoi provare soluzioni differenti e cercare di capire qual è la formula più apprezzata dai tuoi lettori. Ma attenzione: il tuo obiettivo è quello di diversificare, di dare varietà ai lettori.

Cominciare i post sempre nel medesimo modo, infatti, non farà altro che annoiare il tuo pubblico.

 

Raccontami la tua

Qual è la tecnica che tu preferisci utilizzare? Presti la dovuta attenzione alla diversificazione degli incipit dei tuoi post?

Come sempre, ti aspetto nei commenti! 🙂

 

 

 

Condivisioni
Inserito in How to blog? con i Tag , .

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

8 commenti

    1. Grazie mille Fabio! 🙂
      Ne sono davvero onorata. Se ti va, puoi iscriverti alla newsletter. Trovi il form in basso, nel footer.
      Grazie ancora! 🙂

      Buona serata,
      Ludovica

  1. Fantastico post, come tutti i tuoi post (Mi piace molto come scrivi.)
    Ho finito da qualche settimana di leggere il libro di Riccardo Esposito.
    E’ uno di quei libri che ti aprono un mondo, penso che dovrebbe essere un libro “obbligatorio” per chi vuole fare blogging.

    Grazie di aver scritto questo post 😀

    1. Ben ritrovato Antonio! 🙂

      Grazie mille per i complimenti e per il tuo contributo.
      Ottima scelta leggere il libro di Riccardo: è un manuale imperdibile, da leggere, studiare e poi rileggere. 🙂
      Domani pubblicherò un nuovo post, ti aspetto! 🙂

      Buona serata,
      Ludovica

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*

code