blogger, vacanza

Riflessioni (in riva al mare) di una blogger in vacanza

Condivisioni

Sdraiata in riva al mare, il sole mi scalda prepotentemente il sangue, in mano un’immancabile caffè in ghiaccio, svuoto la testa da tutti i pensieri e mi sto semplicemente rilassando. Finalmente!

D’un tratto mi viene in mente quel contadino che ho visto all’alba di ieri, mentre rientravo a casa. Era in sella alla sua vecchia bici, con la spalla curva, la pelle bruciata dal sole e le mani ruvide. L’ho osservato a lungo, fino a che non è sparito in un campo coltivato e rigoglioso, lui e la sua vita faticosa e semplice.

Ancora affascinata da quella scena, che pure per me non è affatto desueta, questa volta ad attrarre la mia attenzione è un giovane in sella al suo trattore. Il vigore della sua giovane età è evidente quanto la stanca vecchiaia del contadino che ho incontrato qualche metro prima.

Ok, basta così! Sono al mare, cavolo, e vorrei proprio scollegare questo cervello sempre in piena attività! Eppure ritorno a congetturare: non posso fare a meno di pensare ai tanti giovani che oggi (forse dopo un percorso di formazione nel Nord Italia o magari dopo un’esperienza lavorativa all’estero) hanno scelto di tornare alla terra, che per alcuni è la terra natale, per altri è la terra da coltivare con cura e con duro lavoro. Sono tornati, proprio come ho fatto io!

Mi tuffo nuovamente in quel relax spensierato che vorrei tanto concedermi, epperò continuo a pensare. Penso che sono al mare, sdraiata e con la pelle quasi nera, intorno a me una gran quantità di gente: c’è chi si diverte, chi si rilassa, chi gioca e chi chiacchiera. Sono a Gallipoli, la meta turistica più gettonata degli ultimi anni. E’ una perla, sorge sul mare ed è ricca di storia e di tradizione, il mare è cristallino, si mangia divinamente e oggi è richiestissima dai turisti italiani e stranieri.

Poi penso: “Caspita! Come sono cambite le cose rispetto a solo qualche anno fa!” No. Mi correggo: alcune cose sono cambiate, è vero, altre nient’affatto! La vita qui è rimasta semplice, autentica e genuina, lontana dal traffico delle città, avversa al grigiore metropolitano, colorata dalle tinte blu del mare cristallino e dorate della calda sabbia, da quelle verdi degli ulivi secolari e dal giallo lucente del sole. Ecco perchè, oggi come ieri, alcuni partono via da questa terra, ma tutti tornano. Li vedo, tutti tornano a questa vita semplice, genuina e autentica! 

Sì, prima o dopo, tutti tornano. Come sono tornata io!

Buone vacanze, mio caro amico lettore! 🙂

Condivisioni
Inserito in How to blog? con i Tag , , .

Informazioni su Ludovica

Capello riccio un po’ selvaggio, nata con in mano una biro da battaglia più che con un’elegante stilo. Amo colorare con le parole vuoti spazi bianchi.

5 commenti

  1. Buona vacanza, cara Ludovica.
    Io torno sempre nella mia terra, la Sicilia, per le ferie e sono l’occasione per unire famiglia, mare splendido e relax. Quest’anno più di sempre le vacanze mi stanno offrendo l’opportunità di riflettere e anche scrivere, forse perché fino all’anno scorso non avevo il blog e certe cose restavano dentro senza la possibilità di sprigionarsi totalmente.
    Non credo che potrei mai tornare alla mia vita di prima in Sicilia (probabilmente xché ho messo su famiglia e svolgo un lavoro che amo e che non lascerei per niente al mondo), però capisco perfettamente le tue riflessioni e ti auguro che la scelta di tornare “a casa” possa appagarti sempre.
    Un bacio
    Vivy

    1. Ciao Viviana! Che piacere rileggerti! 🙂
      Anch’io capisco perfettamente la tua di scelta. Diciamo che quel che faccio è semplicemente cercare di non precludermi alcuna possibilità. Mi spiego: due anni fa sentivo che la scelta migliore per me era quella di tornare e così ho fatto. Sono nel posto in cui voglio e oggi qui sto bene. Certo è che se in futuro dovessi avvertire altre esigenze, non esiterai a fare la valigia. Ora, però, sono esattamente dove vorrei essere! 🙂

      Un bacio a te,
      Ludovica

  2. Ho riassaporato tutti i bei momenti che ho passato nel tuo bel Salento ed è come se fossi di nuovo li, mentre guardo il tramonto nella spiaggia del Samsara. Buone vacanze Ludo!
    Un abbraccio
    Sara

    1. Lo sai già che ti tocca ritornare. Tanta roba ti aspetta! 🙂
      Grazie, Saretta. Buone vacanze anche a te!

      Un bacio,
      Ludovica

Rispondi

La tua mail non sarà pubblicataI campi richiesti sono contrassegnati *

*

code